Sette Note per 30 ANNI

Questo articolo è voluto per ricordare uno dei tanti momenti importanti della “vita” del nostro coro e in questo momento i suoi 30 ANNI di attività.
Sono trascorsi molti anni da quando il “coro dei Piccoli” di Fagagna è divenuto un coro di ragazzi, che fanno parte di un’associazione internazionale la quale ha permesso loro di viaggiare per l’Italia (Assisi, Roma, Loreto, Catania, etc..) e all’estero (Lione, Colonia, Stoccolma, etc..) lasciando ricordi indimenticabili e insegnamenti di vita a tutti i partecipanti.
In molti hanno l’idea che cantare in un coro sia solamente aprire la bocca e far uscire qualche suono, ma noi sappiamo bene che cantare richiede un grande esercizio vocale, una buona capacità di concentrazione e soprattutto sapersi rapportare con gli altri perché l’armonia delle voci nasce dall’armonia fra le persone che cantano e se non si è prima di tutto amici non si canta bene assieme.
Attualmente il coro è diviso in “coro dei Grandi” con un’età compresa tra i 16 e i 26 anni e “coro dei Piccoli” di età fra i 5 e i 14 anni; è composto da circa 30 elementi, che nonostante la differenza di età tra di loro sono molto uniti e trovano sempre piacere nel cantare e divertirsi assieme.
Ci sembra anche importantissimo ricordare chi ha dato il via al “Coro dei Piccoli” che dal 1976, sotto la guida della prof.ssa Luciana Micoli e all’aiuto di Suor Luciana e Suor Claudia, si ritrovava ogni Domenica in Chiesa per animare la Santa Messa.
Nel 1985 ci fu la grande svolta per il coro con l’Iscrizione alla Federazione Nazionale Pueri Cantores, entrando così a far parte di un gruppo di ragazzi che hanno come scopo quello di portare un messaggio di pace nel mondo attraverso il buon canto, tutto questo è avvenuto durante la guida dei Maestri Orfeo Venuti e Adelina Montagnese.
Negli anni ‘90 il coro vantava ormai un grande numero di partecipanti e le “nuove leve” vennero affidate alla direzione della Ma Luisa Spangaro, la quale fin da subito ha saputo instaurare un grande legame con le ragazze/i e lasciando un grande ricordo nel cuore delle veterane. Lei ha portato il coro a livelli elevati, facendolo partecipare a numerosi congressi, concerti e concorsi Nazionali e Internazionali e dando vita, per i 20 anni di questo, ad un CD con le canzoni più significative del gruppo.
Dopo la guida di Luisa nel 2006 il testimone è stato ceduto a Michele D’Antoni che ha seguito il coro nei due anni successivi per poi cederlo a sua volta al M° Matteo Ziraldo fino ad arrivare all’attuale direttore del Coro, il M° Denis Bosa, che segue il gruppo da Giugno del 2011. Il Maestro Denis è una persona molto preparata e di gran simpatia, sa sempre strappare un sorriso ai ragazzi e cerca costantemente di aiutarli a crescere con i suoi insegnamenti. Ci sembra giusto ringraziarli tutti per quello che hanno saputo dare al coro e per gli insegnamenti che hanno lasciato ai coristi, i quali hanno visto in loro un punto fisso e dei maestri di vita, ma soprattutto è importante ringraziare tutte quelle persone che al coro hanno dedicato il loro tempo, i genitori, i gruppi della parrocchia e i coristi, che anche se hanno smesso, rimangono pur sempre tali.
Ci teniamo ad invitarvi a venire alle Sante Messe delle ore 9 e delle ore 11 dell’8 di Dicembre, dove, come ormai da molti anni, il coro delizia i partecipanti con i dolci fatti da amici, genitori e coristi, ed inoltre dove potrete ascoltare il “Coro dei Grandi” e il “Coro dei Piccoli” cantare e animare la Santa Messa assieme per la prima volta.
Avvisiamo inoltre che sono in programma alcuni concerti in onore dei 30 anni di attività, dove verremo affiancati dalle splendide voci maschili del Coro “Nuove Voci” di Nespoledo, con il quale già abbiamo collaborato in altre esibizioni corali.
Vi lasciamo con la testimonianza di una delle coriste:
“Dei trent’anni io ne ho fatto parte gli ultimi 15. Ho iniziato all’età di otto anni e il coro mi ha cresciuto non solo musicalmente ma anche moralmente, ricordo il mio primo congresso, a Loreto, dove abbiamo dormito in 7 bambine in una stanza da sole. Poi ho partecipato hai congressi Europei a Lione e Colonia , dove la musica univa ragazzi di tutte le lingue ed era così facile fare amicizia facendo piccoli giochi in piazza. D’estate si attendeva con ansia la partenza per Pesaris dove si trascorreva una settimana di vacanza e il divertimento era assicurato, soprattutto quando abbiamo fatto la caccia al tesoro per tutto il paese! Ora che sono cresciuta il coro continua ad essere un motivo per stare in compagnia tra amici, per ridere e scherzare, cantare tutti assieme e ricevere soddisfazione dagli applausi a fine concerto. Cantare mi emoziona ancora molto e spero che questa passione possano viverla ancora tanti altri bambini!” (M.G.)

I Coristi

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter